Loading...

Blog

Gli articoli di Vela Insieme

“Tutti a bordo” Progetto 2013

Una nuova sfida: il progetto “Tutti a bordo”

Il 2012 sarà anche l’anno di preparazione dell’iniziativa “Tutti a bordo”, il cui avvio è previsto nella stagione successiva. Il progetto, esteso su più Regioni italiane, vuole sensibilizzare le nuove generazioni, attraverso delle crociere in mare su imbarcazioni a vela nelle aree marine protette delle Regioni interessate, alla cultura della navigazione, della sicurezza e del codice di comportamento che ne deriva, al rispetto per l’ambiente e per tutti gli aspetti della vita e dei  valori, al centro dei quali vi è il rispetto per gli altri, conoscenza dell’elemento ed approccio alla fruizione attraverso una crescita individuale altamente educativa nei confronti degli altri utenti (abili e disabili) e dell’elemento stesso. Attraverso un format coinvolgente e attivo, “Tutti a bordo” mira a formare ed educare i ragazzi facendo scoprire loro la storia e le ricchezze del nostro mare, trasmettendo al contempo il rispetto per la natura e le principali regole di comportamento.

L’iniziativa prevede la creazione di un “portale” dedicato, accessibile sia ai giovani che parteciperanno alle esperienze in mare, ma soprattutto a quelli che, attraverso un sistema interattivo – satellitare installato a bordo delle imbarcazioni, potranno collegarsi con gli equipaggi condividendo emozioni, immagini e momenti di vita a bordo, amplificando  ed implementando così il messaggio e la diffusione mediatica del progetto. L’obiettivo è la costituzione di una vera e propria community trasversale di giovani disabili e normodotati, ma anche dei loro genitori, accompagnatori, educatori, uniti dal comune interesse e dalla condivisa passione per il mare e la natura. A propria volta questa community si ritroverà concretamente, e non solo virtualmente, ad ogni tappa di questa esperienza e in ogni porto visitato, interagendo con le realtà locali per lo sviluppo di una migliore sensibilità ai temi della disabilità, dell’integrazione e dell’inclusione.

Il progetto prevede il coinvolgimento di 200 giovani all’anno per cinque anni, e si rivolge a ragazzi e ragazze, disabili e non, provenienti da tutte le Regioni. Anche questo progetto prevede l’implementazione di una sperimentazione clinica destinata al riconoscimento della vela come possibile mezzo terapeutico e di sostegno in alcune patologie.

Sponsor e “adozioni”

Vela Insieme è una Associazione che fonda la propria attività sulla generosità di Sponsor e volontari. La crisi economica in atto ha reso sempre più difficile il reperimento di fondi e sponsorizzazioni tecniche per lo sviluppo delle attività di volontariato. Vela Insieme sa tuttavia che la gente di mare è gente di passione e di cuore, e ancora una volta intende basare i propri programmi sulla fiducia e l’ottimismo, e sulla certezza che altri ragazzi e ragazze meno fortunati potranno salire a bordo delle sue barche. Per questo da quest’anno, oltre alla tradizionale ricerca di partner e sponsor istituzionali, l’Associazione lancia la campagna “adotta un marinaio”. I marinai di Vela Insieme, si è detto, sono ragazzi e ragazze disabili fisici o psichici. Agli amici, ai sostenitori, agli amanti del mare, a tutte le persone generose, l’Associazione chiede di adottare “a bordo” uno di questi giovani per un giorno (30 euro) o per una settimana (150 euro). Sarà un modo in più per cambiare a questi giovani uno spicchio della loro vita e un pezzo importante della loro estate.

I versamenti possono essere effettuati sul conto corrente bancario, intestato all’Associazione Vela Insieme – IBAN IT72E0326814302052849295370 – indicando la causale “Adotta un marinaio” e il proprio indirizzo mail. Ogni sostenitore riceverà indicazione del nome del ragazzo o della ragazza imbarcato/a, e il giorno o il periodo di imbarco.

 

In collaborazione con:

logo-guardia-costieralogo-cip

Vuoi commentare?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *